Pozzo e stima r. influenza

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

Pozzo e stima r. influenza

Messaggioda Arcaico » 26/08/2013, 2:02

Buongiorno,
avrei bisogno di un parere in merito alla seguente problematica:
In fase di progettazione ho bisogno di stimare (o calcolare) il raggio di influenza di un pozzo facente parte di una serie di pozzi distanti 20 m fra loro. La funzionalità del pozzo è quella di mantenere il livello di falda, interno ad un diaframma, più basso di circa 2 m rispetto al livello di falda esterna al diaframma.
I dati in possesso sono:

- diametro pozzo: 0.35 m;
- profondità pozzo: -13.50 m da p.c.;
- ubicazione falda: -9.30 m da p.c.;
- coeff. permeabilità strato (Sabbie leggermente limose con interstrati di arenarie): 8.9E-08 m/s;
- spessore strato: 11.50 m + 2.00 m terreno riporto;
- abbassamento di falda previsto: 2.00 m;
- portata pompa prevista: 27.78 l/min.

Per una prima valutazione del raggio di influenza ho utilizzato la relazione di Sichard con coefficiente di prop. pari a 3000 poichè i pozzi non funzioneranno contemporaneamente, quindi ho considerato lo stesso come pozzo singolo. Il problema è che sostituendo i valori il risultato è un raggio di influenza pari a 1.12 m. Mi sembra veramente sottostimato....cosa interpreto in modo non corretto?
Grazie
Arcaico
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 13/06/2012, 19:39

Re: Pozzo e stima r. influenza

Messaggioda Alex » 02/09/2013, 19:03

A parte le risposte ad un quesito simile già contenute in questo forum (vedi...), nel caso ti possano essere utili posso mandarti per mail una serie di grafici e formule semiempiriche per valutare R (dovresti farmi avere l’indirizzo). Per il resto vorrei capire meglio la domanda:

1) Il ds=2m è quello complessivo dei 20 pozzi ? (quindi 10 cm ciascuno)
2) Il diaframma rappresenta un confine chiuso all’interno del quale sono situati i 20 pozzi ?
3) Ti serve valutare il raggio di azione di un solo pozzo ipotetico che provoca un abbassamento totale di 2 m ?
4) Puoi confermare o correggere i seguenti valori:
distanza pc-liv. statico 9.3 m
distanza pc base acquifero freatico (?) 13.5 m
spessore freatico in quiete 4.2 m
il pozzo è completo ?
hai un log stratigrafico ?
Applicando Sichardt (formula empirica) si ottiene un R circa 1.8 m.
Se invece usi le altre formule derivate dall’approssimazione logaritmica di Theis i valori sono
molto diversi per il fatto che in questo caso c’è un abbassamento di quasi il 50% dello spessore di acquifero (il che allontana dalle ipotesi applicative delle formule)
In linea generale diminuendo K, R si riduce ed s si approfondisce ( negli acquiferi ghiaiosi R è molto esteso, 100-200 m ed oltre, mentre nelle sabbie fini limose è più piccolo, 10-30 m)
Saluti
Alessio
Alex
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 05/07/2013, 8:23

Re: Pozzo e stima r. influenza

Messaggioda s.zanarello » 03/09/2013, 17:31

Arcaico, mi spieghi come hai calcolato l'interasse dei pozzi e la portata da emungere?
Te lo chiedo perchè secondo c'è qualche problema di fondo, ho qualche dubbio che tu riesca ad emungere circa 0.5 l/s da un pozzo realizzato in sabbie limose con quella cond. idraulica bassissima, e per di più con uno spessore saturo così basso.
Secondo me accendi la pompa, tempo qualche secondo il pozzo si svuota, la pompa va in secca e tu non abbassi il livello in falda...
s.zanarello
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 17/07/2012, 8:42


Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti