mulinelli idrometrici

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda bernagozzi » 19/09/2017, 9:44

E' un tipo di mulinello che non ho mai visto in funzione e quindi non ti saprei dire.
Per fare le misure in torrenti, soprattutto se la profondità è bassa, è utile avere l'elica protetta dentro al cilindretto, cioè l'accessorio "AB22722 elichetta per acqua e liquidi diam. 60mm incluso nel kit" che dovrebbe essere incluso nel prezzo.

Il prezzo è sicuramente interessante, potrebbe essere una buona scelta, ma occorre poi vedere effettivamente sul campo come si comporta.

Se lo acquisti magari fai qualche foto, così la mettiamo sul forum.

Saluti,
Gabriele
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda russofabio » 28/09/2017, 23:14

L'ho comprato. 337 euro con una bella valigia rigida di alluminio e compreso spese di spedizione da Cesenatico a Catania (arrivato in due giorni). Istruzioni in pò scarne ed essenziali (non in italiano), comunque è facile da settare. Ho fatto una domanda alla casa madre (svizzera) su quale deve essere il verso dell'elica in acqua, mi hanno risposto che potevo trovare le notizie sul loro sito ma non è così. La prima prova è andata bene, forse l'elica (non protetta) è un po fragile, magari ne ritirerò una di scorta (26€). Secondo voi il senso dell'acqua che investe l'elica deve arrivare sul davanti della stessa o da dietro?
Grazie.
russofabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/09/2017, 10:37

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda bernagozzi » 29/09/2017, 12:16

Penso che la cosa migliore sia provare. Mettiti in una posizione in cui la corrente è laminare e non turbolenta, poi fai qualche misura con l'elica girata verso la corrente e prova a ripeterle girando lo strumento dalla parte opposta.

Nel mio strumento c'è una freccia che indica da quale parte deve arrivare l'acqua (a memoria direi che deve arrivare da davanti), ma in realtà anche se si gira lo strumento dalla parte opposta il risultato è il medesimo.

Da quanto avevo letto sul sito avevo capito che l'elica per l'acqua era quella protetta (cioè quella che gira all'interno del cilindro di plastica di protezione). Da quanto scrivi, mi pare di capire che invece l'elica per l'acqua sia quella non protetta.
Quindi, qual'è l'elica da acqua e quale quella da aria?
Questo in effetti è importante in quanto per fare misure in acque poco profonde è quasi indispensabile che l'elica sia protetta da un cilindro altrimenti si blocca sbattendo con le pale sul fondo.

Saluti,
Gabriele
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda russofabio » 29/09/2017, 14:11

L'elica per l'acqua é quella senza protezione, infatti voglio provare a fargli almeno un "piede" prolungando l'asta con un tubo di plastica attaccato con due fascette da elettricista. Lo strumento fa automaticamente la media delle letture in un dato tempo, presumo quindi sia giusto fare letture a diverse quote e in almeno 3 punti diversi (nella stessa sezione in un canale a sezione rettangolare largo un metro). È la maniera giusta di operare?
Appena posso metto delle foto.
Grazie.
russofabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/09/2017, 10:37

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda bernagozzi » 29/09/2017, 18:56

Fai attenzione a fare il piede all'elica attaccandoci una prolunga con una fascetta in quanto la modifica potrebbe alterare il flusso dell'acqua in prossimità dell'elica e produrre errori sulla misura.
Per quello che riguarda la tecnica di misura occorre un po' adattarla al caso specifico. la logica dovrebbe essere quella di individuare aree omogenee lungo la sezione di filtrazione caratterizzate da una velocità omogenea e misurare la velocità di ogni singola area e poi fare la somma dei prodotti AreaXvelocità.
In pratica se il canale ha una sezione regolare e se il moto è laminare con velocità costante in tutto il canale, a parte un po' di rallentamento in prossimità dei bordi, anche la tecnica della media può essere fattibile.
Considera comunque che le misure di portata eseguite con mulinello idrometrico hanno sempre un errore associato abbastanza elevato, sia per l'irregolarità del flusso della corrente sia, soprattutto in caso di misure in fiumi/torrenti allo stato naturale, per le irregolarità del fondo dell'alveo.
Saluti,
Gabriele
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: mulinelli idrometrici

Messaggioda russofabio » 30/09/2017, 17:17

Grazie, nel mio caso la misura di portata da effettuare sarà in un canale di irrigazione, con un flusso abbastanza regolare, e acqua abbastanza pulita. qualche metro dopo c'è un misuratore a stramazzo, di antica data, e vorrei "ritararlo", perchè non so con che criteri era stato progettato (50 anni fa), una volta tarato e posta una nuova asta idrometrica mi baserò più o meno sulla sola quota dell'acqua, sapendo che ad una data altezza transita una certa quantità di acqua. Poi, ogni tanto, avendo il mulinello a disposizione, farò un controllo. Comunque siamo nell'ordine di portate fino a 500 l/sec.
Fabio.


P.S.: per sicurezza non metterò sicurezze all'elica e starò attento.
russofabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/09/2017, 10:37

Precedente

Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti