Modflow ed modellazione Isola

Discussione sull'impostazione di modelli di filtrazione, sull'utilizzo del codice di calcolo Modflow e delle interfacce ModelMuse e Groundwater Vistas

Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 02/01/2012, 11:13

Buongiorno a tutti, buongiorno dott. Bernagozzi. Da buon dottorando eccomi già al lavoro il 2 gennaio :-b
Volevo chiedere un ulteriore aiuto. Il mio modello è praticamente una penisola, in realtà, avendolo isolato dal resto attraverso uno studio preventivo sulle piezometrie per definire un'area no flow, posso dirre che sto modellando un'isola, da tre lati mare e un lato celle no-flow dell'isolamento del mio acquifero dal resto.

Avevo un dubbio. Tutto ciò che è contorno, ovvero dunque anche la zona mare, le devo considerare celle no-flow?Per intenderci tutte le caratteristiche idrogeologiche ovviamente le metto nel mio acquifero ma il "mare" come lo tratto? Io pensavo a considerarlo no-flow ma il mio ulteriore dubbbio è non è che la funzione GHB che poi andrò ad utilizzare risentirà di tale scelta?Soprattutto se errata concettualmente?

Inoltre, poichè il prof voleva trovassi almento un articolo in letteratura di un'isola o di un caso simile me ne sapreste suggerire uno? Io ne ho letti e scaricati tanti (1 risma :-) ) ma, forse x mia mancanza, non ne ho trovati.

Grazie mille davvero e buon inizio d anno!!
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 02/01/2012, 11:43

Volevo approfittare anche per un'ulteriore domanda. Sto facendo un modello semplificato e tutta la linea di costa la sto modellando come COSTANT HEAD.
quando vado ad inserire i dati (star time head e stop time head) che imporrei unguale a zero, il software mi da il messaggio:

Error!data start time Head!All specified head value for all time periodos must be greater than the bottom elevations for alla costant head cells.

Ho controllato cella per cella con il cell ispector ancora avessi assegnato un'altezza iniziale maggiore di zero, ma hanno tutte valore zero.
cosa mi sta sfuggendo?
grazie mille
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda bernagozzi » 03/01/2012, 10:01

Per quello che riguarda l'errore segnalato dal software ti posso dare questa indicazione. Anche a me a volte è capitato di rilevare un errore di questo tipo quando la quota della base della cella a cui avevo associato la condizione costant head era uguale al valore imposto di costant head. In pratica quindi:
se il layer 1 ha il top a +2 m e il bottom a 0 m e se associo ad una cella del layer 1 un COSTANT HEAD di 0 m il software può segnare errore. La soluzione può essere quella di spostare il bottom a -0.1 metri, in modo che il carico idraulico nelle celle sia superiore, anche se di poco, al bottom delle celle.
Questo dovrebbe risolvere il tuo problema.
Anche in questo caso ti consiglio di fare il classico modello elementare di 20 x 20 celle e di fare qualche tentativo per vedere qual'è il margine che devi dare fra la quota del bottom delle celle e la quota del COSTANT HEAD. In ogni caso comunque il punto è che in una cella la quota del COSTANT HEAD deve essere un po' superiore al bottom della cella.

-----------------------------------------

NOTA: Questo Topic proseguiva affrontando il problema della simulazione del mare nel modello e in particolare veniva suggerito di considerare il mare come un'area a carico idraulico costante. Rileggendo più attentamente l'argomento, ho ritenuto di eliminare il seguito della discussione in quanto questa impostazione, che sarebbe stata corretta se la salinità dell'acqua di mare fosse stata la medesima dell'acqua di falda, potrebbe risultare non corretta in presenza di acque a densità differente.

--------------------------------------------------
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 05/01/2012, 10:59

Buongiorno Dott. Bernagozzi, come sempre mi ha dato una grossa mano. Ho risolto il problema della General Head con il -0.1
La ringrazio davvero tanto, era proprio qst specie di "bug".
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 27/01/2012, 11:10

Gentile dott. Bernagozzi, ho implementato il sistema delle celle marine come mi aveva suggerito e la ringrazio. Si genera però un problema in fase transitoria, ovvero, per lunghi periodi, avendo modellato le celle marine come formazione geologica con K=1 e n=1, queste si "svuotano" delle concentrazione iniziale di soluto, ovvero la concentrazione salina, che invece dovrebbe rimanere costante....
come potrei risolvere questo problema? Ho provato anche a porre le celle marine come no-flow ma, come lei mi diceva, effettivamente la soluzione converge ma non mi convince, l'ipotesi è un pò troppo pesante...Però ovviamente così risolvo il problema dello "svuotamento" salino...
avrebbe consigli da darmi?
grazie tante
Andrea
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda bernagozzi » 30/01/2012, 8:46

Come avrai visto ho eliminato dal topic tutta la parte nella quale si illustrava come procedere per l'impostazione del mare come zona costant head. Questo perché probabilmente l'opzione costant head applicata assimilando il mare ad un lago d'acqua dolce non è del tutto corretta. Infatti esiste il problema della salinità.
Però mi sembra di capire che tu stai usando Modflow assieme con un pacchetto aggiuntivo che prende in considerazione l'aspetto della salinità e pertanto, in queste condizioni, mi sentirei di dire che modellare il mare come area costant head dovrebbe essere ancora valida, a condizione di attribuire al mare la giusta salinità.
Riguardo al fatto che le celle si svuotano di soluto, cioè l'acqua diventa via via "meno salata" con il passar del tempo, non riesco a darti una indicazione precisa. A intuito proverei a dirti di cercare all'interno del pacchetto che stai usando per la salinità (penso sia seawat) una opzione concettualmente analoga al costant head che però si rifletta sulla concentrazione salina. Non so se esista una opzione del genere, cioè qualcosa che mantenga costante la salinità in una determinata cella. A intuito però dovrebbe funzionare.
L'opzione di modellare il mare come area No flow in effetti è un po' pesante e non so neppure quanto realistica sia. Infatti esiste un deflusso di acqua dolce verso il mare e questo è incompatibile con il mare modellato con l'opzione no-flow. Inoltre esiste anche il problema del cuneo salino sotto la costa, che andrebbe in qualche modo gestito. Forse se si vuole usare l'opzione no flow si potrebbe integrare questa scelta con l'inserimento di dreni all'interfaccia mare-fondo marino in prossimità della linea di costa, modellando la conductance dei dreni per gestire lo scarico dell'acqua dolce verso il mare.
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 30/01/2012, 10:44

Grazie dott. Bernagozzi. Si, io uso il pacchetto aggiuntivo seawat ed effettivamente c'è una ipostazione COSTANT CONCENTRATION. Per quanto riguarda la CHB mi sembrava, anche leggendo in letteratura, abbastanza corretta, più della GHB, soprattutto modellando il mare come formazione. la GHB la vedrei più nel caso del no-flow che però, come dice lei, trascura le ipotesi di Hubbert, moto dolce/salato.
Avrei però un'altro dubbio...
Nel caso di modellazione del mare come formazione, la CHB va solo sulla linea di costa o su tutto il mare?


grazie mille davvero!
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 12/02/2012, 12:52

Buonadomenica dott. Bernagozzi. Le volevo chiedereun ulteriore aiuto. Ho modellato le celle marine come da lei suggerito, mentre per quanto riguarda le bounday condition, ho usato la CHB. Ho letto parecchia letteratura scientifica e quasi tutti utilizzano la CHB. In realtà il mio prof d riferimento mi ha fatto l'obbiezione di utilizzare la GHB per il discorso di una maggiore precisione e la possibilità di oscillazione del flusso marino. In realtà io l'ho vista usare per i laghi ma nessun asrticolo che ho letto, e ne ho letti parecchi, usa la GHB per il mare. In alcuni casi ho visto la CHB associate al mare modellato come no-flow.
Io ho saputo giustificare la mia scelta dettata appunto dalla Letteratura. Mi potrebbe dare una spiegazione del perchè tutti utilizzano la CHB?
grazie molte...
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda bernagozzi » 13/02/2012, 18:39

Probabilmente la scelta di utilizzare prevalentemente la CHB, cioè il costant head, come condizione al contorno deriva da una maggiore facilità di utilizzo. Infatti il CH viene applicato ad una serie di celle e queste, una volta definite come CH, restano tali. Quindi in pratica la condizione carico costante vincola una cella ad un determinato carico idraulico e questo vincolo rende più semplice l'impostazione concettuale del modello.
Quando parli di possibilità di oscillazione del flusso marino esattamente cosa intendi? Cioè per quale ragione la GHB dovrebbe garantire una maggiore possibilità di oscillazione del flusso marino?
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: Modflow ed modellazione Isola

Messaggioda andrji00 » 14/02/2012, 15:10

Grazie dott. Bernagozzi. Effettivamente mi sono espresso male, la GHB permette una oscillazione dell'altezza piezometrica in fuinzione di un coef di conducibilità...Mi domandavo però..ma se io imposto attorno al mio modello una CHB o una GBH, che differenza c'è se poi modello le celle marine come no-flow o come formazione (k alto n=1)?
Non rimane tutto vincolato allac decisione del boundary?
grazie
andrji00
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/12/2011, 9:30

Prossimo

Torna a Modflow, Groundwater Vistas e ModelMuse

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti