errore di simulazioni

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

errore di simulazioni

Messaggioda nicoletess » 12/03/2013, 13:11

Buongiorno a tutti,
ho un problema con una simulazione Modflow...in particolare mi viene segnalato l'errore 18245: Constant head cell went dry...qualcuno mi saprebbe dire che cosa vuol dire e come lo potrei risolvere?
Grazie a tutti.
nicoletess
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/03/2013, 14:47

Re: errore di simulazioni

Messaggioda bernagozzi » 14/03/2013, 10:54

Qualche volta questo errore è capitato anche a me. In particolare mi si presentava quando imponevo delle condizioni al contorno tali da far si che una cella impostata come CHD alla fine della simulazione diventasse insatura.
Se ad esempio imposto un modello a 2 layer e in una cella del layer superiore imposto un carico idraulico di 10 e nella cella immediatamente al di sotto di questa imposto un carico idraulico di 5 è possibile che si verifichi un errore di questo tipo.
L'esempio è un po' estremo, ma giusto per capire il concetto.
Puoi provare a:
1) allontanare le condizioni CHD in modo che l'influenza reciproca diminuisca;
2) provare a diminuire la differenza di carico idraulico fra le condizioni CHD del tuo modello. In pratica, se ad esempio una era settata a 10 e l'altra a 20 puoi provare a far girare una simulazione settandola una a 18 e l'altra a 20, facendo restare invariata la geometria.

Se con questi tentativi l'errore sparisce allora forse è proprio dovuto al fatto che le condizioni si influenzano talmente tanto le une con le altre che i carichi idraulici delle celle CHD non riescono a rimanere bloccati sul valore che hai definito.
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: errore di simulazioni

Messaggioda nicoletess » 20/03/2013, 18:14

La ringrazio per la sua risposta. Le pongo anche la seguente domanda: l'acquifero che devo modellare scorre attraverso due strati di argilla, tuttavia non disponendo di sufficienti informazioni sull'area (si tratta di circa 5x3 km) non posso fare ipotesi su come vadano gli strati di diversa natura e pertanto ho scelto di modellare l'acquifero con un unico strato (modello monolayer). UUtilizzo l'opzione di layer Convertible o Confined? L'utilizzo della prima ipotesi tra l'altro mi comporta un errore di simulazione 21563: CELL CONVERSIONS FOR ITER e mi elimina delle celle per cui le isopieze vengono frammentate. Errore che non mi viene segnalato nel caso di Confined?

Infine dovrei modellare una area di ricarica della falda che si sviluppa lungo le pendici di un monte.
Consiglia di utilizzare la modalità RCH o WELL? Non appena applico questa condizione al contorno, nonostante abbia posizionato dei punti di osservazione per calibrare il modello, i risultati sballano di anche 30 metri sul livello del mare...i punti di osservazione diventano praticamente ininfluenti! A qualcuno è capitato? in che unità di misura vanno espressi tali valori mi è venuto il dubbio che non sia per entrambi metricubi/sec....

Grazie
Nicole
nicoletess
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/03/2013, 14:47


Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti