Corso per accreditamento nelle indagini Idrogeologiche

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

Corso per accreditamento nelle indagini Idrogeologiche

Messaggioda Dario Scibetta » 27/07/2017, 18:01

Buon Pomeriggio a tutti

Mi chiamo Dario e sono un Dott. Magistrale in Ingegneria Meccanica.

Mi piacerebbe avvicinarmi al settore delle indagini idrogeologiche perchè sto pensando di avviare una attività di consulenza nella mia Regione proprio per le indagini di questo tipo; ovvero la ricerca di acqua nel terreno (falde artesiane e freatiche).

Non essendo competente in questo settore vorrei chiedervi se esistono corsi (e se sì quali) di abilitazione e/o accreditamento per l'uso delle apparecchiature certificate necessarie alle indagini e quindi per la compilazione delle relazioni tecniche.

La mia attuale conoscenza si limita alla scelta della pompa addescante; conosco le tipologie di pozzi e come si realizzano ed infine ho acquisito (per esperienze precedenti) anche la parte amminitrativa per il rilascio delle autorizzazioni comunali.

Mi rivolgo a voi per iniziare un corso di professionalizzazione in questo settore; il mio obiettivo finale è quello di conoscere l'intera "filiera" di fornitura dell'acqua da pozzi, in maniera tale da promuovere la mia attività a 360°: dall'indagine della falda alla realizzazione del pozzo e messa in esercizio.

Accetto consigli ed idee di ogni genere.

Vi ringrazio in anticipo della disponibilità.

Cordiali saluti

Dario Scibetta
Dario Scibetta
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/07/2017, 17:06

Re: Corso per accreditamento nelle indagini Idrogeologiche

Messaggioda bernagozzi » 28/07/2017, 17:17

Occorre differenziale due aspetti:
Un aspetto riguarda l'utilizzo dei macchinari di cantiere, come ad esempio le sonde di perforazione, per l'uso delle quali credo (ma non ne sono certo) sia necessaria una qualifica o un patentino. In ogni caso, a prescindere dal fatto che sia o meno necessaria una qualifica, è assolutamente consigliato avere una adeguata esperienza sia per i rischi reali di incolumità che un uso improprio dei macchinari da cantiere può generare, sia per i costi cui si va incontro in seguito ad un utilizzo errato.
Ipotizza di fare un sondaggio a 100 m di profondità ed immagina che a 80 m si blocchino le aste per eccessivo attrito e che tu non riesca più ad estrarle: perdi 80 m di aste che dovrai ricomprare.
Inoltre l'acquisto di macchinari da cantiere è estremamente oneroso e quindi prima di avventurarsi in un simile investimento è necessario avere sufficienti garanzie che poi i lavori ci saranno.

Un secondo aspetto riguarda lo studio teorico, cioè tutto ciò che riguarda l'analisi delle necessità del cliente, lo studio geologico ed idrogeologico del sito, la valutazione delle interferenza con altre eventuali opere presenti in sito, la fornitura delle specifiche di esecuzione delle prove e delle perforazioni, la scelta della pompa, delle tubazioni di allaccio e così via.
In questo caso è probabilmente necessaria la presenza di un geologo in quanto come ingegnere sicuramente puoi essere competente per quello che riguarda l'aspetto delle pompe, tubazioni, allacci ma per l'aspetto più propriamente geologico ed idrogeologico probabilmente è necessaria la collaborazione di un geologo competente in quel settore.
Questo anche perché la relazione geologica deve comunque essere timbrata da un geologo. Come ingegnere puoi provare a chiedere all'Ordine dei Geologi se puoi prendere l'abilitazione come geologo, naturalmente dopo il superamento dell'Esame di Stato. Non so se sia possibile e in che termini.

In sintesi il consiglio è quello di cercare un geologo che ti affianchi in questa idea, in modo che tu possa svolgere la parte impiantistica (pompa, tubi, ecc..) e lui la parte geologica ed idrogeologica.

Saluti,
Gabriele.
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35

Re: Corso per accreditamento nelle indagini Idrogeologiche

Messaggioda Dario Scibetta » 30/07/2017, 10:24

Grazie Gabriele

Era proprio la risposta che stavo cercando. Ammetto che speravo ci fosse la possibilità di ottenere un attestato\accreditamento proprio sulla parte teorica, in particolare sull'uso della strumentazione, ma capisco bene le difficoltà in quanto non basta solo saper usare gli strumenti ma saper anche interpretare i dati; non per altro esiste l'esame di Stato per Geologo. Se tu mi dici che la realzione geologica deve essere redatta da un geologo (ovviamente) è giusto che mi affianchi ad un geologo.

Per quanto riguarda i macchinari da cantiere capisco bene cosa intendi, ho una abilitazione da RSPP è conosco i rischi legati ai lavori sul posto e i patentini per l'uso dei macchinari. Per acquisire meglio quei aspetti basta procurarsi la normativa vigente nel campo degli scavi da pozzo e salta subito qualche corso.

Procederò quindi come hai consigliato tu, inoltre sentirò l'ordine dei Geologhi della mia Provincia per approfondire meglio gli aspetti di una collaborazione Ing.\Geol.

Detto questo ti ringrazio per la risposta e colgo l'occasione per porgerti i miei cordiali saluti

Dott. Mag. Dario Scibetta
Dario Scibetta
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/07/2017, 17:06


Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti