Acqua in Piano Sotterraneo

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

Acqua in Piano Sotterraneo

Messaggioda felice.gat » 11/05/2013, 0:46

Buona sera a tutti. colgo l'occasione per salutare tutti visto che mi sono appena iscritto al forum

Mi sono iscritto poichè spero di ricevere dei consigli utili per il mio problema.

Ho acquistato di recente un abitazione posta al primo ed al secondo piano di uno stabile degli inizi del secolo scorso.
Detto stabile è formato da Piano Sotterraneo, Piano Terra, 1 e 2 Piano.

Trovandomi in un comune (Corato - Bari) con alle prese il sovralzamento della falda freatica; ho riscontrato da un sopraluogo effettuato il mese scorso, che il piano sotterraneo risulta in parte allagato.
Vi sono infatti delle pozze con un altezza variabile sino a 50 cm.

Vorrei sapere essendo io proprietario dei piani superiori se il proprietario del piano sotterraneo è tenuto a fare degli interventi che evitino quantomeno il ristagno dell'acqua onde evitare (presumo) che tale presenza intacchi le fondazioni dello stabile.

Grazie a tutti quelli che interverranno

Un saluto

Felice
felice.gat
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 11/05/2013, 0:29

Re: Acqua in Piano Sotterraneo

Messaggioda annamaria » 03/05/2014, 10:10

Buongiorno a tutti
Sono alle prese con l’allagamento di un piano interrato di un fabbricato causato da una risalita del livello di falda generalizzato.
Ho realizzato tre piezometri, uno all’esterno del fabbricato e altri due nel piano interrato interessato dall’allagamento.
La quota del livello di falda misurata all’esterno è di 10 cm più alta di quella del sottopiano e questo mi spiega l’allagamento.
Ai due piezometri posti nel piano interrato ho fatto in modo che i tubi piezometrici sporgessero dal pavimento per circa 1 metro, in uno ho misurato un’altezza della piezometrica di +16 cm e nell’altro di +50 cm dal piano interrato (senza il tubo piezometrico l'acqua zampilla dal foro).
La risalita di 16 cm può essere compatibile con il livello della falda misurato all'esterno ma i 50 cm mi sembrano tanti.
Ho pensato che il piezometro in questione sia stato realizzato in una falda in pressione, però il fenomeno di risalita si manifesta solo in inverno. E’possibile sia la platea di fondazione?
Vi chiedo qualche suggerimento per aiutarmi a capire la causa di una risalita così spinta.
Grazie AM
annamaria
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 03/05/2014, 9:46


Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti