abbassamento falda

Discussioni su problemi teorici e pratici di idrogeologia. Sfruttamento e gestione dell'acqua. Professione e didattica universitaria. Acqua e ambiente.

abbassamento falda

Messaggioda Gipsy » 12/07/2018, 7:45

Gentile Staff.
premetto che non sono una esperta in materia, mi spinge a scrivere il desiderio di risposte pertinenti che mi aiutino a capire cosa sta succedendo al mio pozzo e fino a che punto l'attività di altri può creare un disequilibrio della falda. In breve spiego. Il mio vicino affitta la sua trivella ad un ente locale che nel periodo estivo vi emunge per aumentare la portata al proprio acquedotto. Per fare ciò utilizza una pompa di 60 wtt, un gruppo di 110 cv per emungere 25 lt/sec. emungendo h24 senza alcuna interruzione, complessivamente il fabbisogno dovrebbe essere di 300.000 mc per da giugno a settembre. Dalle osservazioni e misurazioni effettuate sul mio pozzo, che si trova a circa 200 mt., ho potuto riscontrare che: nella fase iniziale all'attingimento la falda è scesa repentinamente di quasi 1.5 mt assestandosi a 10 cm al giorno di abbassamento, attualmente è scesa fino a 2.50 mt. Tenuto conto che la mia trivella è profondo circa 54 mt. quali conseguenze possono derivare per la falda? Dalle indicazioni date è possibile stabilire quanto è grande la falda? un abbassamento costante del tipo può compromettere irrimediabilmente il pozzo? Confido nella vostra cortese risposta.
Gipsy
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 12/07/2018, 7:15

Re: abbassamento falda

Messaggioda bernagozzi » 28/09/2018, 17:49

Sicuramente un emungimento di 25 L/s continuativo può dare degli effetti di interferenza a 200 m di distanza, soprattutto se lei li ha effettivamente osservati.
In linea teorica l'emungimento da un pozzo dovrebbe essere eseguito senza creare effetti di interferenza sui pozzi adiacenti mentre in questo caso l'interferenza pare esserci.
In ogni caso l'aspetto importante è capire se, nonostante l'abbassamento registrato, il suo pozzo continua a fornire l'acqua richiesta dal suo fabbisogno.
Se il pozzo ancora continua a soddisfare le sue esigenze non penso ci possano essere problemi, anche se sicuramente la cosa deve essere segnalata.
A mio giudizio è importante segnalare in modo formale al suo vicino quanto sta accadendo, anche per cautelarsi in futuro da eventuali danni.
Sicuramente opportuno è mantenere un monitoraggio dei livelli, magari usando un freatimetro.
Saluti,
Geol. Gabriele Bernagozzi
Dott. Geol. G. Bernagozzi
Consulenze Idrogeologiche
http://www.bernagozzi.net
Avatar utente
bernagozzi
Amministratore
 
Messaggi: 304
Iscritto il: 31/05/2010, 8:35


Torna a Idrogeologia e acque sotterranee

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite